La leggenda dell’ “hejnał” della chiesa di Santa Maria

3 luglio 2016

La melodia nota come “hejnał”, è il simbolo musicale di Cracovia. Risuona ancor oggi dalla torre più alta della chiesa di Santa Maria, eseguita ogni ora, giorno e notte, in direzione dei quattro angoli del mondo. Ma perché la melodia si interrompe improvvisamente?

Sin dal medioevo in cima alla torre più alta della chiesa di Santa Maria, giorno e notte, veglia un guardiano avente il compito di lanciare un  segnale di allarme in caso di incendi, nemici in vista e altri pericoli. In origine era suo dovere anche eseguire con la sua tromba la melodia detta “l’hejnał” all’alba e al tramonto per segnalare l’apertura e la chiusura delle porte della città. Solo più tardi si diffuse la tradizione di eseguire la stessa melodia ogni ora. L’hejnał è così divenuto il simbolo musicale di Cracovia, che risuona ancor oggi ogni ora, giorno e notte, verso i quattro angoli del mondo. Ma perché la melodia si interrompe improvvisamente? Ebbene, nel 1241 la città fu attaccata dai Tartari. Come narra la leggenda, il guardiano in cima alla torre cominciò a suonare l’allarme riuscendo ad avvertire la città dell’attacco, ma ad un tratto una freccia tartara gli trafisse la gola. Per commemorare l’evento la melodia viene tuttora interrotta nel punto in cui l’eroico guardiano smise di suonarla.

OK We use cookies to facilitate the use of our services. If you do not want cookies to be saved on your hard drive, change the settings of your browser.